Una grave malattia, come il cancro, stravolge la vita di una persona e quella della sua famiglia.
Si perde il contatto con il mondo, si è catapultati in una realtà fatta di ripetuti ricoveri in ospedale, cure molto dolorose, momenti carichi di ansia e di preoccupazione.
I pazienti perdono il loro diritto a vivere la propria quotidianità e spesso, cadono in una profonda depressione che fa lentamente perdere le forze.

In questi ultimi anni, i pazienti oncologici hanno vissuto una sofferenza «doppia» in quanto lo scenario e l’emergenza sanitaria venutasi a creare con la pandemia Covid-19 ed ancora alcune attuali restrizioni, hanno costretto all’isolamento forzato senza la presenza di alcun familiare al proprio fianco, durante la degenza ospedaliera.
Anche i numerosi volontari ospedalieri sono costretti a stare lontano dai reparti in cui venivano svolte quotidianamente le attività di accoglienza e supporto al paziente stesso.
Tante le misure restrittive ma che di certo non fermano la speranza e soprattutto i Sogni e i Desideri di tanti pazienti, sogni e desideri, utili a far dimenticare per un attimo di
essere malato.

Per questo motivo, nasce Lo sportello dei Sogni!

Lo Sportello dei Sogni ODV, è un’ Associazione senza scopo di lucro, nata con l’intento di promuovere il desiderio del cuore di ogni malato affetto da patologie oncologiche in età compresa da 3 a 99 anni.
I sogni si integrano in un processo di cura e supporto alla malattia, in quanto sognare è importante per la salute mentale del paziente.

L’associazione Lo Sportello dei Sogni ODV, vuole essere uno strumento terapeutico e di stimolo in quanto il sogno, aiuta a metabolizzare i traumi e ha lo scopo di migliorare l’elaborazione emotiva della malattia. Studi scientifici confermano che realizzare i sogni, significa generare benefici ed emozioni positive durante il lungo periodo della malattia.

Dare voce ai desideri e ai sogni, necessari per mantenere viva la speranza è un fattore centrale nel processo di cura diretto alla persona e non alla malattia.

Lo Sportello dei Sogni ODV, è un’associazione senza scopo di lucro, è nata con l’intento di promuovere il desiderio del cuore di ogni malato affetto da patologie oncologiche rendendo possibile anche ciò che sembra impossibile, perché i sogni aiutano la cura, in quanto generatori di energie positive utili alla lotta alle malattie oncologiche.

Lo Sportello dei Sogni ODV, è dedicato ai pazienti con un’età compresa tra i 3 e 99 anni, ricoverati presso i reparti degli ospedali presenti sul territorio Italiano. Nasce con l’intento di promuovere la realizzazione del “desiderio del cuore” dei pazienti oncologici, nella prospettiva di contribuire al processo di cura e supporto psicologico alla malattia.

Lo Sportello dei Sogni ODV reputa che lo scopo del sogno da realizzare sta nel sentimento, nell’impatto emozionale che esso lascerà nel cuore dei pazienti e nell’influenza dello stesso che avrà sul percorso della malattia.

Lo Sportello dei Sogni ODV attraverso il sogno da realizzare, mira a supportare l’aspetto psicologico e la qualità di vita del paziente affinché possa dimenticare momentaneamente, quel senso di intrappolamento che ogni malato oncologico vive, essendo fragile e vulnerabile e costretto, alle volte ad una prolungata ospedalizzazione, a volte vissuta anche in isolamento.

Lo Sportello dei Sogni si pone come strumento terapeutico e di stimolo, in quanto il sogno aiuta a metabolizzare i traumi e a migliorare l’elaborazione emotiva della malattia, atteso che realizzare i sogni significa generare benefici ed emozioni positive durante il lungo periodo della malattia;

Lo Sportello dei Sogni ODV vuole dare voce ai desideri e ai sogni, necessari per mantenere viva la speranza, fattore centrale nel percorso di cura diretto alla persona e non alla malattia.

La realizzazione del sogno, infatti si inserisce come un atto di supporto e un atto formativo, a favore del malato.

Per tale motivo, Lo Sportello dei sogni ODV non prevede donazione di soldi, copertura di spese mediche, viaggi internazionali e acquisti di beni immobili e materiali

Sono compiti dell’Associazione:

  1. collaborare con Le aziende Ospedaliere,
  2. collaborare con le aziende o unità sanitarie Locali
  3. collaborare con gli assessorati alle Politiche sociali dei Comuni
  4. collaborare con le Associazioni di volontariato presenti negli ospedali
  5. collaborare con medici, psicologi e volontari “principale strumento di contatto e di ascolto” presenti presso i reparti di oncoematologia delle strutture ospedaliere del territorio Italiano.
  6. informare e promuovere, grazie al supporto di psicologi, la possibilità di realizzare i sogni del cuore dei pazienti
  7. Organizzare eventi di raccolta fondi e promozione dell’attività associativa
  8. Ricercare sponsor sostenitori*
  9. Ricercare volontari acchiappasogni*

Lo Sportello dei Sogni ODV coinvolgerà direttamente i pazienti oncologici che esprimeranno i loro desideri e potranno essere realizzati solo durante il periodo della malattia del paziente sia in regime di ricovero in ospedale, che fuori dallo stesso, in regime di terapie in day hospital o cure domiciliari.

*Per maggiori informazioni su come diventare uno sponsor o un volontario acchiappasogni, scrivi a info@losportellodesogni.it

Svolgimento delle attività Sportello dei Sogni

Lo Sportello dei Sogni ODV per  le sue finalità, si avvale della disponibilità dei propri associati-volontari ovvero di proprio personale qualificato e curerà, onde contribuire al processo di cura e supporto psicologico ai pazienti, l’organizzazione e lo svolgimento di un servizio di informazione mediante il quale saranno illustrate le finalità a chiunque voglia collaborare e “supportare” il progetto nella prospettiva di un loro pieno coinvolgimento nelle attività degli stessi a contatto con i pazienti.

(Aziende Ospedaliere, ASL, Assessorato alle Politiche Sociali dei Comuni, Associazioni di volontariato ospedaliere)

Lo Sportello dei Sogni ODV fornirà, affinché venga distribuito ai pazienti, il kit dei Sogni e materiale informativo e gadgets.

I desideri espressi dai pazienti, previo consenso formalmente reso da questi ultimi, saranno resi visibili on line sul sito web www.losportellodeisogni.it, nel rispetto della disciplina prevista per la protezione dei dati personali (la cui gestione è affidata al titolare al trattamento dati della Associazione Lo sportello dei Sogni), di cui al d.lgs. n. 196/2003.

 

Lo Sportello dei Sogni si impegna a porre in essere tutte le iniziative necessarie alla realizzazione dei desideri espressi dai pazienti, compatibilmente con il loro quadro clinico e ferma in ogni caso, la previa acquisizione di apposito parere medico.

 

Per informazioni scrivi a info@losportellodeisogni.it

ASSOCIAZIONE LO SPORTELLO DEI SOGNI ODV 

L’anno 2021, il giorno 22 del mese di Maggio i Signori:

  1. Iolana D’Anzuoni nata a Salerno (SA) il 01.11.1974 e residente a Salerno via A. Diaz, 28 (SA) C.F. DNZLNI74S41H703U
  2. Ermanno Imparato nato a Salerno (SA) il 09.01.1973 e residente a Salerno (SA) in via Carlo Santoro, 7 C.F. MPRRNN73A09H703I
  3. Maria Antonietta Di Stasio nata a Salerno (SA) il 01.11.1967 e residente a Salerno (SA) in Viale dei Pioppi, 18 C.F DSTMNT67S41H703D
  4. Daniela Salzano nata a Salerno il 25.10.1974 e residente a Pescara (PE) via Lago Isoletta, 18   C.F SLZDNL74R65H703D
  5. Fiorangela Giugliano nata a Salerno il 07.11.1973 e residente a Salerno in via A. Diaz, 47   C.F GGLFNG73S47H703K
  6. Nicola Pellegrino nato a Nola (NA) il 04/01/1978 e residente a Nola (NA) in via Marciano, 8 80035 C.F PLLNCL78A04F924P
  7. Raffaella Giugliano nata a Salerno il 28/08/1967 e residente a Salerno in Via A. Ali, 2 84127 C.F GGLRFL67M68H703G

convengono e stipulano quanto segue: 

Articolo 1)  Tra i signori sopra menzionati viene costituita  

Lo Sportello dei Sogni ODV, Associazione senza scopo di lucro, nata con l’intento di promuovere il desiderio del cuore di ogni malato affetto da patologie oncoematologiche in età compresa da 3 a 99 anni.

L’obiettivo è quello di realizzare i sogni di coloro che sono affetti da tumori, sogni che si integrano in un processo di cura e supporto alla malattia, in quanto sognare è importante per la salute mentale del paziente.

L’Associazione Lo Sportello dei sogni ODV, vuole essere uno strumento terapeutico e di stimolo in quanto il sogno, aiuta a metabolizzare i traumi e ha lo scopo di migliorare l’elaborazione emotiva della malattia.

Realizzare i sogni, significa generare benefici ed emozioni positive durante il lungo periodo della malattia.

Articolo 2)  L’Associazione ha sede in Via A.  Diaz, 47 in Salerno. Essa potrà istituire sedi secondarie ed unità locali per lo svolgimento delle proprie attività in altri luoghi.

Articolo 3)  L’Associazione è regolata, oltre che dalle disposizioni legislative sulle Associazioni non riconosciute, da quelle contenute nel presente Atto Costitutivo di cui fa parte integrante lo Statuto Sociale sottoscritto dalle parti in tutte le pagine e allegato al presente Atto Costitutivo (allegato A).

Articolo 4) Organi Sociali: a) l’Assemblea dei Soci; b) il Consiglio Direttivo costituito da un minimo di tre ad un massimo di 9 membri; c) Tesoriere d) Comitato tecnico dei Sogni.
Articolo 5) La durata e gli scopi dell’Associazione, le condizioni per l’ammissione dei Soci, le norme che regolamentano la vita dell’Associazione sono contenute e disciplinate nello Statuto Sociale allegato al presente atto.

Articolo 6) La quota di iscrizione dei Soci che entreranno a far parte dell’Associazione e quella di partecipazione dei già Soci per gli anni successivi, sarà determinata annualmente dal Consiglio Direttivo.

Articolo 7) L’esercizio sociale inizia il 1° gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno. Alla fine di ogni esercizio sociale, il Consiglio Direttivo procederà obbligatoriamente alla compilazione del rendiconto economico/finanziario con criteri di oculata prudenza, possibilmente entro il 30.04 dell’anno successivo.

Articolo 8) A comporre il primo Consiglio Direttivo, tutti i componenti quali soci fondatori, all’unanimità, eleggono i Signori presenti sopra menzionati, i quali accettano la carica. Gli stessi, seduta stante, eleggono Presidente Fiorangela Giugliano, Vice Presidente Iolana D’Anzuoni, Tesoriere Daniela Salzano

Articolo 9) Per tutto quanto non espressamente previsto in questo atto, le parti si richiamano alle vigenti disposizioni di legge in materia di associazioni. L’atto viene letto ai presenti, che lo approvano e sottoscrivono, unitamente all’allegato Statuto. Si richiede espressamente ogni agevolazione prevista per le organizzazioni

Allegato A)

STATUTO

DELL’ASSOCIAZIONE LO SPORTELLO DEI SOGNI ODV

 
COSTITUZIONE E SCOPI

Articolo 1)

E’ costituita l’Associazione Lo Sportello dei Sogni ODV con sede in Via Armando Diaz, 47 84122 Salerno.

Essa è retta dal presente statuto e dalle vigenti norme di legge in materia.

A mezzo di specifica delibera del Consiglio Direttivo possono essere istituite diverse sedi operative e può essere modificata la sede legale ed operativa principale.

Articolo 2)

L’Associazione, senza scopo di lucro, è nata con l’intento di promuovere il desiderio del cuore di ogni malato affetto da patologie oncologiche ed ematologiche, rendendo possibile anche ciò che sembra impossibile, perché i sogni aiutano la cura, in quanto generatori di energie positive utili alla lotta contro malattie gravi

L’Associazione è dedicata ai pazienti con un’età compresa tra i 3 e 99 anni, affetti da specifiche patologie oncologiche ed ematologiche e ricoverati presso gli ospedali presenti sul territorio Italiano. La realizzazione del sogno si inserisce come atto di supporto e atto formativo, nel processo di cura. Per tale motivo, l’Associazione non prevede donazione di soldi, copertura di spese mediche e acquisti di beni immobili.

Lo scopo del sogno da realizzare sta nel sentimento, nell’impatto emozionale che esso lascerà nel cuore dei pazienti e nell’influenza dello stesso che avrà sul percorso della malattia.

Sognare allo scopo di migliorare la qualità del paziente affinché attraverso il sogno, dimentichi momentaneamente, quel senso di intrappolamento che ogni malato ematologico vive essendo fragile e vulnerabile.

L’Associazione lo sportello dei sogni ODV come progetto pilota, mira alla collaborazione con le Associazioni di volontariato che supportano i pazienti ricoverati presso i reparti oncoematologici degli ospedali Italiani

L’attività dell’Associazione (richieste, comunicazioni e tutto quanto necessario allo svolgimento delle attività e al contatto con utenti e pazienti) avverrà solo per tramite del sito web istituzionale. I desideri saranno raccontati dai pazienti e visibili on line, nel rispetto della disciplina prevista per la protezione dei dati personali. 

I sogni, approvati dal Comitato Tecnico Sogni dell’Associazione, saranno esauditi in coordinamento e previo parere dell’équipe medica e infermieristica del reparto in cui è in cura il paziente.

Sono compiti dell’Associazione:

  1. collaborare con medici, psicologi, educatori professionali e volontari “strumento di contatto e di ascolto” presenti presso i reparti di ematologia delle strutture ospedaliere presenti sul territorio Italiano.
  2. informare e promuovere grazie al supporto di psicologi, volontari, la possibilità di realizzare i sogni del cuore dei pazienti oncologiche ed ematologiche, per sostenerli in un periodo di estrema vulnerabilità e prolungata ospedalizzazione, a volte vissuta anche in isolamento.
  3. informare e motivare il personale sanitario presente nei reparti in accordo con le aziende ospedaliere e le Associazioni di volontariato presenti nei reparti al fine di creare consapevolezza e maggiore supporto nella specifica attività del progetto.
  1. dare voce ai desideri e ai sogni, necessari per mantenere viva la speranza, fattore centrale nel processo di cura diretto alla persona e non alla malattia.
  2. Istituire un organo di valutazione denominato Comitato tecnico SOGNI composta da 3 a 5 membri che valuterà la congruità dei sogni agli scopi istituzionali
  3. Organizzare eventi di raccolta fondi e promozione dell’attività associativa
  4. Ricercare sponsor sostenitori

L’Associazione Lo sportello dei sogni ODV coinvolgerà direttamente i pazienti oncologici ed ematologici che esprimeranno i loro desideri. I loro sogni avranno una durata massima di 24/72 ore e potranno essere realizzati solo durante il periodo della malattia del paziente sia in regime di ricovero in ospedale, che fuori dallo stesso, in regime di terapie in day hospital o cure domiciliari.

Articolo 3)

Il numero dei Soci è illimitato. La qualifica di Socio dà diritto a frequentare la sede sociale ed eventuali sedi secondarie, secondo le modalità stabilite dal Consiglio Direttivo

Articolo 4)

Per essere ammessi a Socio è necessario presentare domanda di ammissione a Socio al Consiglio Direttivo, dichiarando di attenersi al presente Statuto ed alle deliberazioni degli Organi Sociali.

Articolo 5)

La presentazione della domanda di ammissione, a discrezione del Consiglio Direttivo dell’Associazione dà diritto a ricevere la Tessera Sociale.

All’atto del rilascio della Tessere Sociale il richiedente, ad ogni effetto, acquisirà la qualifica di Socio . Sono Soci tutti coloro che partecipano alle attività sociali dell’Associazione, previa iscrizione alla stessa.Articolo 6)

I Soci sono tenuti:

– al pagamento della quota annuale, necessaria per la realizzazione delle attività organizzate, potendo così contribuire al finanziamento vitale delle attività stesse;

– all’osservanza dello Statuto, degli eventuali regolamenti interni e delle deliberazioni prese dagli Organi Sociali, comprese eventuali integrazioni della cassa sociale attraverso versamenti di quote e contributi associativi straordinari.

Articolo 7)

I Soci che cessano di appartenere all’Associazione, sono espulsi nei seguenti casi:

– dimissioni volontarie;

– quando non ottemperino alle disposizioni del presente statuto, ai regolamenti interni o alle deliberazioni prese dagli Organi Sociali;

– quando si rendono morosi nel pagamento delle Quote Sociali senza giustificato motivo;

– radiazione deliberata dalla maggioranza assoluta dei componenti i Consiglio Direttivo, pronunciata contro il Socio che commette azioni ritenute disonorevoli entro e fuori dell’Associazione o che, con la sua condotta, costituisce ostacolo al buon andamento del sodalizio o alla destabilizzazione della vita associativa;

– quando, in qualunque modo arrechino danni morali o materiali all’Associazione.

PATRIMONIO SOCIALE

Articolo 8)

Il patrimonio sociale è indivisibile ed è costituito da:

  • quote e contributi associativi, proventi derivanti dalle attività organizzate dall’Associazione;

Articolo 9)

Le somme versate per le quote sociali non sono rimborsabili in nessun caso.

RENDICONTO ECONOMICO

Articolo 10)

Il rendiconto economico comprende l’esercizio sociale dal 1 Gennaio al 31 Dicembre di ogni anno e deve essere presentato dal Consiglio Direttivo all’assemblea entro il 30 aprile dell’anno successivo.

Articolo 11)

L’Associazione è senza fini di lucro ed i proventi dell’attività non possono, in nessun caso, essere divisi fra gli associati, anche in forme indirette.

ASSEMBLEA

Articolo 12)

L’organo sovrano dell’Associazione è rappresentato dall’Assemblea dei soci.

L’Assemblea dei soci è costituita dai soci dell’Associazione in regola con il pagamento della quota associativa.

L’Assemblea è convocata:

* almeno una volta all’anno dal Presidente dell’Associazione;

* mediante avviso scritto da inviare con lettera semplice o email agli associati almeno 8 giorni prima di quello fissato per l’adunanza.

L’avviso va pubblicato nei locali della sede almeno 20 giorni prima dell’adunanza dei soci.

Nelle lettere di convocazione vanno riportati il giorno, il luogo, l’ora dell’Assemblea e l’elenco degli argomenti da discutere.

L’Assemblea dei soci è retta dal Presidente stesso o dal Vicepresidente, oppure dal socio più anziano, nel caso in cui ambedue fossero impediti. Il Presidente deve constatare la regolarità delle deleghe e il diritto di partecipare all’Assemblea.

L’Assemblea deve inoltre essere convocata quando il Consiglio direttivo lo ritiene necessario e quando la richiede almeno un decimo dei soci.

L’Assemblea può essere ordinaria e straordinaria.

Articolo 13)

L’Assemblea in sede ordinaria ha i seguenti compiti:

* eleggere il Presidente;

* eleggere il   Consiglio direttivo;

* stabilire gli indirizzi e le direttive generali dell’Associazione;

*pronunciarsi su ogni argomento venga sottoposto alla sua attenzione;

* proporre iniziative indicandone modalità e supporti organizzativi;

* approvare il bilancio consuntivo e preventivo annuale e il rendiconto predisposti dal direttivo;

* fissare annualmente l’importo della quota sociale di adesione;

 * ratificare le esclusioni dei soci deliberate dal   Consiglio direttivo;

* approvare il programma annuale dell’Associazione.

Le deliberazioni dell’Assemblea ordinaria vengono prese a maggioranza dei presenti e rappresentati per delega; sono espresse con voto palese, tranne quelle su problemi riguardanti le persone e la qualità delle persone o quando l’Assemblea lo ritenga opportuno. Ogni socio ha diritto di esprimere un solo voto e può presentare una sola delega in sostituzione di un socio. Le discussioni e le deliberazioni dell’Assemblea ordinaria e straordinaria sono riassunte in un verbale che viene redatto dal Segretario o da un componente dell’Assemblea appositamente nominato. Il verbale viene sottoscritto dal Presidente e dall’estensore e trascritto su apposito registro, conservato a cura del Presidente nella sede dell’Associazione. Ogni socio ha diritto di consultare i verbali delle sedute e chiederne, a proprie spese, una copia.

Articolo 14)

L’Assemblea in seduta straordinaria:

* delibera le modifiche dell’atto costitutivo e dello statuto con la presenza di due terzi dei soci e con decisione deliberata a maggioranza dei presenti;

* decide in ordine allo scioglimento dell’Associazione e alla devoluzione del patrimonio sociale residuo secondo quanto disposto successivamente;

* delibera sulla proroga della durata dell’Organizzazione;

* nomina il liquidatore.

Le deliberazioni dell’Assemblea sono conservate a cura del Presidente dell’Associazione o del Segretario e rimangono depositate nella sede dell’Associazione a disposizione degli aderenti per la libera consultazione.

Hanno diritto di partecipare alle Assemblee, di votare e di essere eletti, tutti i soci iscritti, purché in regola con il pagamento della quota, ad esclusione di eventuali soci onorari.

CONSIGLIO DIRETTIVO

Articolo 15) 

Il   Consiglio direttivo è composto da un minimo di tre ad un massimo di nove membri eletti dall’Assemblea tra i propri aderenti. Resterà in carica per 3 anni e i suoi componenti sono rieleggibili.

Il   Consiglio direttivo è investito di tutti i poteri per lo svolgimento dell’attività sociale e per il raggiungimento degli scopi associativi, eccetto per le materie riservate alla decisione dell’Assemblea.

Le deliberazioni del   Consiglio direttivo sono prese a maggioranza con la presenza di almeno la metà dei componenti.

Il   Consiglio direttivo, al proprio interno:

  • elegge il Vicepresidente;
  • nomina il Tesoriere e il Segretario;
  • compie tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione;
  • redige e presenta all’Assemblea il rapporto annuale sulle attività dell’Associazione;
  • redige e presenta all’Assemblea il bilancio consuntivo e quello preventivo e il rendiconto economico;
  • ammette i nuovi soci;
  • esclude i soci salva successiva ratifica dell’Assemblea ai sensi del presente statuto.

Le riunioni del Consiglio direttivo sono legalmente costituite quando è presente la maggioranza dei suoi componenti.

Il Vicepresidente, sostituisce il Presidente nelle varie funzioni ogni qualvolta questi sia impedito.

Il tesoriere cura la gestione della cassa dell’Associazione e ne tiene contabilità, predispone, dal punto di vista contabile, il bilancio consuntivo e quello preventivo.

Il segretario coadiuva il Presidente e il Consiglio Direttivo nell’esplicazione delle attività esecutive che si rendano necessarie o opportune per il funzionamento dell’amministrazione dell’Associazione. Cura la tenuta dei registri verbali delle Assemblee, del Consiglio Direttivo, nonché del registro degli aderenti dell’Associazione.

Articolo 16)

Il Presidente ha la legale rappresentanza dell’Associazione di fronte alle autorità, presiede il   Consiglio direttivo e l’Assemblea; ha potere di firma sociale nei confronti dei terzi e può, nella sua qualità, riscuotere somme e rilasciare quietanze, nonché aprire e chiudere conti correnti per la gestione/ attività dell’associazione

Il Presidente convoca l’Assemblea dei soci e il Consiglio direttivo in seduta ordinaria e straordinaria.

Articolo 17)

Il presente statuto è modificabile con la presenza dei due terzi dei soci dell’Associazione e con voto favorevole della maggioranza dei soci presenti.

Ogni modificazione o aggiunta non potrà essere in conflitto con gli scopi sociali, con l’eventuale regolamento interno e con le disposizioni della legge italiana.

 SCIOGLIMENTO DELL’ASSOCIAZIONE

Articolo 18)

In caso di scioglimento l’Assemblea delibera sulla destinazione del patrimonio residuo (se presente), dedotte le passività (debiti residui ed obbligazioni varie in capo all’Associazione),  ad altra associazione con finalità analoghe o ai fini di pubblica utilità legge (come previsto dal comma 8 lettera b- art.148 del TUIR).

Articolo 19)

Per qualunque controversia sorgesse in dipendenza dalla esecuzione o interpretazione del presente Statuto e che possa formare oggetto di contenzioso, i Soci si impegnano a non aderire ad altra autorità oltre all’Assemblea dei Soci, compresa quella giudiziaria.

Articolo 21)

Per tutto quanto non è previsto dal presente Statuto si fa rinvio alle norme di legge ed ai principi generali dell’ordinamento giuridico italiano, alle leggi speciali sulle associazioni.